csen_cinofilia_venezia

info@dogsangels.it - 348.6852653  

IL NOSTRO CREDO: BENESSERE, RISPETTO DEL CANE E DELLA SUA NATURA PRIMA DI TUTTO

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Centri cinofili diversi, metodi e filosofie diverse. La scelta non sembra facile.
Possiamo dire noi di essere migliori degli altri? Dipende da cosa vi aspettate:

- vorreste fare sport, siete degli agonisti o volete diventarlo, volete far vedere quanto bravi siete e che super cane avete però per farlo siete disposti a fare qualsiasi cosa perché l'importante è vincere? Insomma, per voi il cane è solo uno "strumento", qualcosa che, al pari di una bicicletta, si prende dal box per l'allenamento o per la gara e ve lo si ripone non appena terminato?
Se è così, noi per voi siamo dei pessimi addestratori, facciamo sport e ci piace vincere, ma la vittoria non viene certamente prima del nostro cane!

Non vi preoccupate però, non avrete difficoltà a trovare un campo dove per far abbaiare un cane in modo che faccia punti in gara avranno bisogno di usare un collare con le punte, dove per avere il controllo sul cane lo dovranno soffocare con un collare a strangolo o dove vi insegneranno che con il cane non si "gioca", si tira giù dalla macchina per l'allenamento e poi lo si ripone al suo posto.

- vorreste educare il cane a non abbaiare, a non correre, a vivere chiuso in casa, gli fate seguire una dieta vegetariana perché voi siete vegetariani?
Trattate il cane come fosse un bambino?
Volete prendere un pastore tedesco ma vorreste farlo diventare come un golden?
Siete convinti che il cane giocando con la pallina si stressi e debba fare un po' di yoga per cani?

Anche per voi siamo dei pessimi educatori! Noi consideriamo il cane parte della famiglia, ma siamo consapevoli che resta pur sempre un "CANIS LUPUS FAMILIARIS" con caratteristiche e bisogni differenti da un "HOMO SAPIENS". Però nemmeno voi vi dovete preoccupare! Ci sono infatti moltissimi educatori "new age", convinti che le filosofie zen si debbano applicare anche ai cani.

ADDESTRATORI E METODI
Ci sono scuole di molti tipi, con tecniche e teorie a volte agli antipodi. Come fare allora a scegliere quella giusta? Difficile a dirsi dato che in Italia non c'è una regolamentazione in merito di istruttori. Ci sono varie organizzazioni (Enci, Apnec, Csen...) e ognuna riconosce i propri istruttori, alcuni su una base di meriti sportivi (quindi senza valutarne le conoscenze teoriche e i metodi) altri sulla base di esami per lo più teorici .

Per fare una prima scrematura, generalmente è bene diffidare degli "estremi", ovvero degli addestratori "vecchio stampo" che risolvono ogni questione con il cane attraverso l'uso della forza, e dei nuovi "educatori new age", teorici della cinofilia che vi propineranno fiori di bach, aromaterapie, massaggi rilassanti per il cane...!

I "NEW AGE"...
Sono sono sempre più numerosi perché i loro formatori sono dei bravi comunicatori. Giocano molto sul fatto che tutti vorrebbero un mondo di pace e di armonia e così ci ritroviamo con educatori per i quali sembra che l'istinto predatorio di un cane sia qualcosa di abominevole e da "cancellare".
Li sentirete dire che giocare con la pallina stressa il cane, che la leadership non esiste all'interno di un branco... (qui il discorso è lungo!), che fare sport fa male al cane, vi proporranno di usare fiori di Bach per calmare cani troppo "agitati".
Alcuni di loro, arrivano a sostenere che il cane vada educato come un bambino ma non addestrato.... insomma, a loro parere i cani dovrebbero essere tutti calmi, rilassati, senza voglia di giocare con una pallina o al "tira e molla", intenti ad avere come unica attività i giochi di "attivazione mentale". Insomma, in sostanza prendono un predatore che nel corso di millenni si è evoluto per diventare un "compagno di lavoro" dell'essere umano e lo vogliono trasformare in un qualcos'altro.

...E I "VECCHIO STAMPO"...
Per quanto riguarda gli addestratori "vecchio stampo" purtroppo, anche se spesso in buona fede, non tengono conto delle nuove conoscenze che abbiamo del cane, della sua psicologia e del suo linguaggio.
Sono persone che ritengono che l'unica cosa da fare con il cane sia "dominarlo" attraverso l'uso della forza.
Tra questi troverete quelli con la mano più o meno pesante, quelli che pur facendo interventi pesanti tengono "allegro" il cane perché ad ogni intervento segue un adeguato recupero, ma sempre la forza usano, e soltanto quella.

Collari a strangolo, collari con le punte, collari elettrici, sono purtroppo di uso comune.

Il famoso addestratore Cesar Millan, con la sua trasmissione su Sky, per eliminare da un cane la paura di un tostapane, lo costringe, con collare a strangolo, a stare vicino al tostapane, muovendolo e facendoci rumore, finché il cane non si rassegna. In realtà non gli toglie la paura, lo costringe a scegliere se morire soffocato dal collare a strangolo o se sopportare il tostapane....
Se vostro figlio avesse paura del buio lo gettereste dentro una camera buia e lo chiudereste dentro a chiave finché non smette di piangere?
Il cane non è un bambino, ma anche il cane è un essere vivente che prova dolore e paura.

LA NOSTRA RISPOSTA? EQUILIBRIO TRA TEORIA E PRATICA
Le belle teorie e le belle parole non bastano, devono seguire i fatti, i risultati. Tuttavia non possiamo guardare solo i risultati perché eticamente inaccettabile. Chi lo fa non è un cinofilo. Come spesso accade la via giusta sta nel mezzo. Dobbiamo partire da questo principio: la natura non sbaglia, dobbiamo solo imparare a capirla e rispettarla, in questo caso si tratta quindi di capire il cane, la sua psicologia, le sue origini, le peculiarità di ciascuna razza.
Non insegnamo ad un cane un esercizio usando la forza, ma non crediamo che un cane ansioso, nervoso o agitato possa essere recuperato con i fiori di Bach. Se un cane è aggressivo non lo strangoliamo con un collare a strangolo ma cerchiamo di capire la causa che scatena le reazioni aggressive e cerchiamo di risolverla. Se al cane piace mordicchiare per giocare non vi raccontiamo che bisogna solo ignorarlo nella speranza che la smetta, prendiamo in considerazione il fatto che essendo per il cane la cosa più naturale del mondo giocare con la bocca, forse potrebbe essere sufficiente reindirizzare questo comportamento verso qualcosa che poi potremo utilizzare a nostro favore.... insomma, vi insegnamo a giocare e a vivere con il vostro cane rispettando la sua natura e sfruttando le diverse tecnice disonibili ma senza usare la violenza.

In quanto al nostro metodo di addestramento, NON ESISTE UN METODO! Esiste una serie di metodi che vanno adattati ad ogni cane e ad ogni persona a seconda del caso ma, sempre, basati sul rinforzo e mai sulla costrizione.

"LAVORARE" CON IL CANE
L'evoluzione ci insegna una cosa fondamentale: il cane ha bisogno di "lavorare", o meglio di fare un'attività con il suo amico a 2 zampe!

Il rapporto cane/uomo è iniziato con l'addomesticamento di alcuni lupi che hanno imparato che, collaborando con l'essere umano, potevano ottenere più facilmente del cibo che non andando a cacciare.
Da qui in poi, nel corso dei secoli, si sono cominciate a differenziare le varie razze con ciascuna delle peculiarità, arrivando ad avere il cane da pastore, il cane da guardia, il cane da caccia... e poi in epoca molto più recente, sono arrivati quelli "da compagnia" che, tuttavia, hanno ancora indelebile nel dna quel bisogno di "lavorare" a fianco dell'uomo per essere completamente realizzati ed equilibrati.
"Lavoro" non significa certo che la signora con il suo chiwawa debba andare a caccia.
"Lavoro" significa una qualsiasi attività che, rispettando le attitudini di razza, dia luogo ad una collaborazione uomo-cane.
Può essere un gioco, può essere uno sport....

Se volete vivere una stupenda amicizia con il vostro cane, se volete fare sport con lui ma mettendo al primo posto il suo benessere, se volete imparare a conoscerlo veramente.... allora siamo a vostra disposizione!
Se volete potete vedere come lavoriamo con i nostri cani, come li "viviamo" e poi giudicherete voi!


 

EDUCAZIONE E ADDESTRAMENTO CANI A VENEZIA MESTRE, PADOVA e TREVISO
info@dogsangels.it - 348.6852653
Via Botte, 9 Borbiago di Mira, Venezia

addestramento cane boxer, addestramento cane pastore tedesco, addestramento cani golden, labrador, cane corso, pastore belga, alano, border collie, pastore, socializzazione cuccioli a venezia mestre
Copyright © 2013 "HIT!" - Venezia (Italy) P.Iva 03721060279 All rights reserved

 

addestramento cani a venezia, addestramento cani mestre, addestramento ed educazione cani